5 ottobre 2016

Armocromia e Colorimetria differenze. Munsell Color System traduzione.

Armocromia e Colorimetria differenze.  
Munsell Color System traduzione.

Premetto che questi sono miei approfondimenti costati ANNI, ne reclamo quindi la paternità in sede legale, nei confronti di chi se ne impadronisce senza il mio consenso.
Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente blog, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione.  


Il colore è emozione, avviene spesso che ci fossilizziamo in un archetipo prestabilito fatto di condizionamenti creati da molteplici fattori.
Ad esempio la moda,i ricordi,le associazioni  mentali, i preconcetti e via dicendo..
Mi piacerebbe farvi emozionare con i colori con cui siete nati, senza condizionamente esterni.
Feci una scommessa con me stessa: "riuscire a ridare dignità a tutti i colori".
Voi vi chiederete: "perchè i colori hanno una dignità?"
A mio avviso si.
Anche i colori hanno una loro dignità, molte volte tramite i preconcetti vengono usati in modo errato.
Conoscere i colori che natura ci ha donato non implica che non dobbiare più usare i colori che vanno di moda; significa semplicemente averne padronanza in ogni contesto che la vita ci offre.
Il mio sogno è insegnarvi ad avere la consapevolezza di usare i vostri colori naturali, questo lo faccio tramite la disciplina dell'armocromia.

Capita a volte di fare molta confusione perchè in realtà è una materia tecnica, mista alla colorimetria, all'arte, a varie discipline.
In questa sede vorrei separare alcuni concetti.
Come ho già detto diverse volte in più articoli e live, l'armocromia è una disciplina che studia i colori naturali propri di ogni essere umano.
Possiamo catalogare o distinguere le persone secondo le stagioni di appartenenza.
L'excursus storico sarà pubblicato dopo questo articolo sintetizzandolo per evitare di annoiare.
Tramite la simmetria e l'equilibrio che si forma fra i colori esterni e i nostri naturali,un occhio esperto ed allenato riesce a capire a quale stagione apparteniamo.
Di solito i profani dell'argomento definiscono armonici o i colori che amano o gli accostamenti aventi sfumature simili o di identico valore tonale.
Ma l'armocromia è altro.
Essa si basa sul  presupposto oggettivo che ogni persona reagisce al colore  in maniera diversa dalle altre e ne prende atto,registrando la reazione e catagolandola in un sistema.
Stop.
I colori in senso stretto possiedono determinate proprietà; questo in relazione ad attributi percettivi oltre l'appearence-l'apparenza, ovvero l'aspetto di un colore.

Le proprietà oltre i concetti spiegati sono:

-La tinta (hue) 
-La brillanza (brightness)
-La chiarezza (lightness)
-La pienezza (colorfulness)
-Il croma (chroma)
-La saturazione (saturation)

Per non complicare ulteriormente i concetti vorrei in questa sede specificare il significato di pienezza,croma e saturazione.
In arte e in colorimetria il croma differisce dalla saturazione perchè è giudicabile solo in un contesto di colori,ossia presi non isolati.
Se si partecipa ad un vernissage e si ascolta un critico d'arte si nota come giudica ,in quel quadro, la mescolanza di luci e di colori. Il paragone del croma viene fatto in relazione a tutti i colori di quella tela.Non rispetto il singolo colore.Stesso discorso va fatto con la chiarezza.

Quest'ultima è un elemento che si giudica in un contesto ove viene fatto un confronto tra l'oggetto da osservare e una area bianca ugualmente illuminata.
La chiarezza visivamente parlando è il dato più importante perchè ci fa comprendere la scena osservata. Qualsiasi pittore,fotografo o disegnatore, può affermarlo.
Cosa differente è la saturazione. La pienezza,la brillanza e la saturazione sono proprietà giudicabili in tutti i colori.
Si chiama pienezza -colorfulness- la quantità di tinta apparente in un area.
Si chiama croma una quantità di tinta giudicata per colori non isolati,ovvero in un contesto.
Si chiama saturazione -saturation- un'altra pienezza relativa alla quantità di tinta e la sua brillanza ovvero la percentuale di nero che ha, non percepita in un contesto, ma del colore stesso.

La saturazione è valutabile sia in modo contestuale che non contestuale.

Vi spiego: un colore saturo lo giudico sia in relazione alla quantità di nero che ha un colore in un quadro, sia singolarmente. 
Il croma sarebbe l'intensità di un colore.
Viene spesso confuso con la saturazione,saturazione in quanto sinonimo di pienezza:"Sono saturo,sono pieno etc etc ."
In armocromia il croma è la percentuale di colore puro (primario) che continene una determinata tonalità.Invero la saturazione è l'aggiunta di nero su un colore puro.

La saturazione indica la purezza di una tonalità,è un colore puro a cui si è aggiunto il nero,per questo viene a volte definito come sinonimo di croma o intesità.
Ma tecnicamente hanno delle differenze.
(Soprattutto se si leggono altri sistemi di catalogazione.)

I colori primari sono tre:giallo primario,blu primario e rosso primario.
Non si possono ottenere da nessuna mescolanza di colori preesistenti.In teoria,tutti gli altri colori-sedici milioni e oltre-derivano da queste tre tonalità.
La dottrina ci insegna che se mescoliamo i tre colori primari in parti uguali tra di loro otteniamo il nero.Se fossero realmente puri sarebbe corretto ottenere un autentico nero.Ma in pittura non si trovano pigmenti puri,e se facciamo questo "giochino" otteniamo un colore simile ad un marrone vescica.
Abbastanza "orrido" aggiungerei.
I concetti non sono facili,A grammar of Color del 1921 di A.Munsel è un libro molto complicato.Illuminante è stato un libro dell'autrice di :"Il nuovo Disegnare con la parte destra del cervello".
L'autrice  Betty Edwards che ha affermato la sua difficoltà nel capire la scrittura di Munsell.




Il concetto di croma e saturazione lo potete trovare nel libro :"A grammar of Color".
Come più volte ho detto è stato un celebre studioso, primo in assoluto a creare il sistema moderno basato sugli attributi del colore.Tuttora considerato il sistema di riferimento per la valutazione dell'uniformità di ogni altro sistema.

Il Munsell Color System è un sistema tridimenzionale a forma di albero,basato su tre attributi:
Hue (H,tinta)
Value (V,valore ovvero chiarezza)
Chroma (C croma).

Traduzione Munsell Color System tratto da A grammar of Color.
-Premessa è noioso-.






Per completezza delle esposizioni l'ho tradotto insieme a Simon, un mio amico madre lingua, ma è di difficile comprensione.
Le cinque tinte principali del sistema sono:
rosso(R)
giallo (Y)
verde (G)
azzurro (B)
viola (P)
Sono disposte in modo orizzontale come dei fogli attorno all'asse dei grigi verticale ovvero l'asse della chiarezza e del valore.
Ogni coppia di tinte adiacenti ha nel mezzo varie tinte intermedie.
Ad esempio:giallo-rosso (YR),verde-giallo (GY),azzurro-verde (BG) etc etc..
Tramite un codice alfa-numerico, detto HV\C avviene la notazione cromatica.
I colori principali sono identificati con il numero 5 seguito dalla lettera della tinta.
Ad esempio Rosso(R) quindi avremo 5R.
I colori intermedi avranno sempre il numero 5 seguito dalle leggere da cui derivano .
Facciamo un esempio altrimenti la noia mortale ci assale.
Prendiamo un blu indantrene (blu violaceo) lo troveremo in mezzo ad R (Rosso) e (B) azzurro.
Quindi il codice sarà 5RB.
Tra il colore primario e l'intermedio ci sono 10 gradazioni,quindi 2.5R sarà un rosso tendendente al viola.
Attenzione la notazione dell'asse dei grigi (che è l'asse della chiarezza) è specificata da N:N1 indica il nero,mentre N9 indica il bianco,il grigio medio N5.
Il croma indica la quantità della tinta.
I colori con basso livello di croma sono detti "deboli" (weak),mentre quelli con alto livello di croma sono detti "forti" (strong).
La scala di croma è perpendicolare all'asse verticale dei grigi,con l'intensità che dallo 0  per i colori neutri (grigi,bianco e nero) aumenta verso l'esterno.
Quando leggete NCS -Natural Color System è un sistema svedese.
Questo sistema è basato sui 6 primari psicologici.Ha tutto un suo linguaggio,affascinante per carità ma non ho voluto approfondire.

Breve riepilogo:
Si è visto che non esiste un linguaggio comune per indicare le cordinate cromatiche,ho letto in questi mesi vari sistemi per potermi rendere conto di alcuni passaggi tecnici.
Ammetto che alcuni sono difficili pure per chi,come me, ha dimestichezza con il colore.
Possiamo leggere in italiano (colore o tono o tinta),hue (nei modelli:HSB,HSV,MUNSELL,NCS),color (nella raccolta Pantone),saturazione (in italiano),saturation 
(nei modelli:HSB,HSV,Munsell,Pantone),chromaticness e whitness nei modelli (NCS),value nei modelli Munsell e via dicendo.
Se si analizzano i singoli significati tradotti, e a volte non capiti,non si arriva mai ad un punto comune.
Si esasperano concetti abbastanza univoci, come il croma,la saturazione,la temperatura etc etc .
L'armocromia si basa sulle teorie di Itten e Munsell.
Bisogna tenere presente che Itten aveva un ordinamento filosofico-didattico-significativo.
Munsell il contrario, ha fondato un sistema fisico-percettivo del colore con formalismo matematico.
Tutto questo per dire che una omogeneità di termini non si trova finchè non si arriva ad un accordo gnoseologico.Ovvero di conoscenza, non di paroloni buttati lì per complicare dei concetti già di loro ostici.

Ho detto più o meno tutto, mi rendo conto che è un articolo difficile e terribilmente tecnico.
Semplificarlo non mi è stato possibile perchè il testo base A grammar of Color è stato duro da digerire.
Sono onesta e lo ammetto, però ora come ora ho ben chiare le idee. 
Ringrazio l'amico Simon Flocker per le traduzioni.

A presto Giusy dG per R&M



 

 




 

1 commento:

  1. Bellissimo, grazie Giusy! Avevo usato le illustrazioni "ad albero" anche io per spiegare le proprietá dei colori e le loro combinazioni, le trovo geniali, ma sicuramente poco idonee per chi è alle prime armi e le trova complicate. Bello comunque vedere le diverse terminologie.. che lavorone! Grazie mille <3

    RispondiElimina